Castello di Corigliano Calabro - GuidaCalabria

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Castello di Corigliano Calabro

Castelli di Calabria

Certamente venne costruito come edificio difensivo nel medioevo, al tempo dei Normanni. Poi in epoca aragonese, il maniero subì profonde trasformazioni ad opera di Alfonso duca di Calabria, che proprio a Corigliano soggiornò brevemente nel 1489. Il restauro aragonese è testimoniato da una lapide murata nel castello, datata 1490, con lo stemma d'Aragona ed il nome di Ferdinando Rex. Pur rimaneggiato più volte nei secoli successivi, il maniero conserva il suo impianto originale, con le torri merlate, il maschio alto 14 metri sul lato nord-ovest, il ponte levatoio ed elementi durazzeschi-aragonesi. Anche al suo interno si sono mantenuti interessanti ambienti del secolo XV. Numerosi sono gli episodi storici legati a questo splendito castello calabrese; il fortilizio respinse i reiterati assalti della fazione angioina, capeggiata dal ribelle e traditore Vinceslao Sanseverino, e grazie alla guarnigione del castello i coriglianesi poterono mettere in fuga anche le orde del famoso pirata Khair - Eddin Barbarossa.



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu