Buonvicino - GuidaCalabria

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Buonvicino

Paesi di montagna

Dal punto di vista storico è uno dei paesi più interessanti della Riviera dei Cedri. Fu fondato nella seconda metà del secolo XIV dagli abitanti di tre casali: Tripidone, Trigiano e Salvato che si spinsero a costruire le loro dimore in prossimità  del monastero dei basiliani che aveva reso quella zona famosa oltre i suoi confini. I primi razzi abituri sorsero su una dorsale rocciosa, un po’ più sopra il monastero di S. Ciriaco e più precisamente nei luoghi oggi chiamati Castello e Ricella. I prodotti principali che hanno determinato, poi, la sua conoscenza economica e che hanno rappresentato ognuno la loro epoca sono e lo sono state: l’allevamento del baco da seta, la coltivazione della canna da zucchero, la coltivazione del cedro, la coltura della vite. Ancor oggi, nel centro abitato vi è un luogo detto “Filanda” perché un tempo esso costituiva il centro di raccolta e di lavorazione del baco da seta e per quanto riguarda il cedro oggi la sua produzione esiste, ma si è ridotta a meno di un quarto di quella di un tempo. Per quanto riguarda la coltivazione della vite esso è stato un grande produttore di dolcissima e squisitissima uva zibibbo tanto che ancora oggi si rinvengono i resti di vasche in muratura ove si essiccavano i chicchi per farne l’uva passa. Due terzi del suo territorio, destano interesse perché occupati da montagne ove crescono elci, faggi, cerri, lamponi e belladonna. Possiede quattro grandi sorgenti di acqua oligo-minerale. Ha posti incantevoli come la Chiesa della Madonna della Neve, da dove si gode uno dei più incantevoli panorami, potendo l’occhio agevolmente spaziare dal Golfo di Policastro alla Sicilia e sul verde riposante dei boschi della catena appenninica. La Chiesa parrocchiale la cui pittura, affreschi e stucchi sono opera d’artisti napoletani. Interessanti di essa sono la colonna a capitello bizantino e le raffigurazioni dei bassorilievi che rappresentano diversi frutti tra cui l’uva ed il cedro. Tra i suoi affreschi il più importante che si trova al centro della volta rappresenta S. Ciriaco con l’imperatore Michele e la figlia Marina, nell’atto di compiere il miracolo a Costantinopoli. Da ammirare pure il Palazzo Ducale, Piazza del popolo col rilievo roccioso infatti a Buonvicino la roccia è parte presente ed integrante di tutte le case del paese. Piazza Municipio, Piazza Vittoria che è la principale. Vanta poi una tradizione culinaria e raffinatissima, che ancor oggi rivive nelle case e nei ristoranti tipici del paese.



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu